Cosa mangiare per controllare l’ansia

Pubblicato il 3 febbraio 2016 | Categoria: Dieta come terapia, Diete, Featured

L’ansia √® uno dei disturbi sempre pi√Ļ diffusi ai nostri giorni. Molte persone, infatti, soffrono, ad esempio, di Disturbo d’Ansia Generalizzato, che causa presenza perenne di preoccupazioni.

Al di là dei metodi farmacologici, molte persone che ne soffrono hanno imparato a controllare e convivere con questo problema, modificando il loro stile di vita.

In particolare, ecco qui di seguito l’alimentazione ideale di una persona che¬†soffre di¬†Disturbo d’Ansia Generalizzato.

Colazione

Si consiglia di iniziare la giornata con un bicchiere di succo di frutta fresco e aspettare circa 20 minuti prima di sedersi a mangiare.

In questo modo, il corpo riceve le sostanze nutrienti necessarie.

A colazione, si possono mangiare delle uova strapazzate e dei frutti di bosco; questi contengono fitonutrienti e antiossidanti e sono utili ad alleviare ansia, stress e aumentare l’attivit√† del cervello.

E’ utile anche fare ginnastica al mattina, in modo che la fibra e le proteine aiutino il corpo a carburare meglio.

Spuntino di metà mattina

E’ consigliato, per la pausa di met√† mattina, un t√® caldo, che riduce le infiammazioni e rilassa corpo e mente.

Fanno molto bene anche le mandorle, perch√© contengono zinco, ideale a mantenere uno stato d’animo equilibrato, oltre a vitamine B2, E, ferro, grassi sani e proteine.

Pranzo

Se si pranza in ufficio, √® consigliabile mangiare un’insalata abbondante, magari con aggiunte di quinoa, che √® priva di glutine e aumenta i livelli di serotonina nel cervello.

Consigliati anche peperoni, mirtilli e semi di girasole, il tutto condito con aceto, succo di limone, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Spuntino pomeridiano

Uno spuntino pomeridiano adatto potrebbe essere un frullato di mirtilli, banane, latte di mandorla e vaniglia.

E’ ricco di sostanze nutrienti, oltre ad essere molto appetitoso.

Cena

La sera è consigliabile non riempirsi troppo, per non avere un sonno disturbato.

Per√≤, occorre qualcosa di sostanzioso che potrebbe coinvolgere della pasta con zucchine o peperoni, ad esempio, con l’aggiunta di aglio e prezzemolo.

Si può, ovviamente, inserire anche del vino, purché non si esageri con le dosi.

In definitiva, √® chiaro che questo √® solo un esempio di regime alimentare da seguire, ma pu√≤ essere utile a comprendere il tipo di alimentazione e di stile di vita da adottare se si soffre d’ansia.

Si pu√≤ imparare a controllare e convivere con l’ansia e il cibo pu√≤ essere di grande aiuto, perch√© vi √® una stretta connessione tra ci√≤ che mangiamo e come viviamo!