Le calorie della carne? Ecco una guida

Pubblicato il 7 gennaio 2015 | Categoria: Featured, Valori nutrizionali, Valori nutrizionali della carne

Le carni dei diversi animali hanno delle caratteristiche sia fisiche che chimiche molto diverse tra di loro. La parte muscolare dei mammiferi adulti è generalmente costituita da:

  • 75% di acqua
  • 19% di proteine
  • 2,5% di grasso intramuscolare
  • 2.3% di sostanze solubili non proteiche
  • 1,2% di carboidrati
  • vitamine lipo e idrosolubili

Cosa sono le sostanze solubili non proteiche?

Queste tipologie di sostanze sono conosciute come composti azotati, inosina monofosfato, creatinina, aminoaci e composti minerali inorganici.

Inoltre, la carne viene suddivisa in diversi gruppi, in base al colore, alla finezza, all’odore, alla consistenza e, infine,  alla succosità. Più in generale, questo alimento viene suddiviso in due categorie, nate in base al loro colore, fra la carne rossa e la carne bianca.

Quali sono le differenze fra la carne rossa e la carne bianca?

Le carni rosse sono rappresentate dagli animali da macello adulti, come ad esempio il cavallo oppure il bue. Le carni bianche, invece, includono quelle degli animali giovani, come il vitello, l’agnello, il pollo, il coniglio o il maiale. La carne è spesso considerata come l’alimento base intorno al quale pianificare tutti gli altri pasti e, inoltre, è considerata come un alimento con un valore nutritivo davvero molto alto.

Questo alimento riesce a fornire una fonte molto ricca di ferro biodisponibile e riesce a migliorare l’assorbimento del ferro contenuto negli altri alimenti. La sua composizione aminoacidica è complementare a molti alimenti vegetali, è una fonte di vitamine del gruppo B, come la vitamina B12.

La vitamina B12 è importantissima per l’organismo. Infatti, la dottoressa Valentina Fratoni, nutrizionista , ricorda che “ipovitaminosi B12 significa che la vitamina B12 assolve molteplici funzioni quali la formazione dei globuli rossi ed è coinvolta nel favorire l’attività del sistema nervoso mantenendolo sano; inoltre rientra nell’assorbimento dell’acido folico e per fornire energia. Questa vitamina è presente in molti cibi ma prevale più su carne, prodotti caseari e pesci, viene trattenuta dal corpo in modeste quantità che vengono convogliate nel fegato, tant’è che le prime manifestazioni di carenza di vitamina B12 si possono manifestare anche a distanza di circa 3 anni”.

In base ad alcune ricerche, mangiare piccole quantità di carne rossa quando si è bambini rende più semplice raggiungere una dieta equilibrata. La carne, infatti, è una fonte di proteine e, contemporaneamente, riesce ad apportare ottime quantità di ferro e di zinco. Ovviamente, come in tutte le cose è necessario non esagerare e non abusare dell’utilizzo della carne nell’alimentazione.

Quante calorie contiene la carne?

Ogni varietà di carne apporta dei livelli diversi sia di calorie che di grassi.

Fra le carni bovine, si trova:

  • La carne di manzo che, per 100 grammi, apporta circa 136 calorie e 5.1 grammi di grassi. La bistecca di manzo, in particolare, risulta a basso contenuto di grassi. Inoltre, il taglio della bistecca è ricco di vitamine del gruppo B, di zinco e di ferro.
  • La carne di vitello, invece, apporta in media, per 100 grammi, 106 calorie e 1.7 grammi di grassi.
  • La carne di agnello, per circa 100 grammi, fornisce 156 calorie e 8.3 grammi di grassi. Una porzione media di questa carne possiede la dose giornaliera raccomandata di vitamina B12, importantissima per i globuli rossi.
  • La carne di maiale, per 100 grammi, apporta 123 calorie e 4 grammi di grassi.
  • Il taglio del fegato, per circa 100 grammi di prodotto, fornisce 104 calorie e 3.4 grassi. Il fegato è ricco di vitamina A, vitamina di fondamentale importanza per il sistema immunitario, per la pelle, per gli occhi e per le mucose.
  • Il pollo, tipo di carne che viene consumato sempre di più, per 100 grammi di carne apporta circa 106 calorie e 1.1 grammi di grassi. Il grasso della carne di pollo è molto meno saturo rispetto al grasso contenuto dalle carni rosse e, inoltre, fornisce una percentuale migliore di monoinsaturi sani e acidi grassi polinsaturi.
  • La carne di tacchino, per 100 grammi di carne, fornisce 105 calorie e 1.6 grammi di grassi.
  • La carne di anatra, invece, contiene 6.5 grammi di grassi e 137 calorie per 100 grammi di prodotto. La carne di anatra è ricca di ferro, ma contiene poco zinco.
  • La carne dei conigli contiene 137 calorie e 5 grammi di grassi per 100 grammi di carne: è un tipo di carne grassa e satura di contenuti, come la carne bovina, ma i valori di ferro e di zinco della carne di coniglio sono leggermente inferiori. È ricca di vitamine del gruppo B, richiesta dall’organismo per l’energia, e B12, utile per avere dei globuli rossi sani.
  • La carne di fagiano, apporta all’incirca 220 calorie e 12 grammi di grasso, il piccione contiene 187 calorie e 7.9 grammi di grasso e, infine, la pernice conta 212 calorie e 7.2 grammi di grassi. La carne di fagiano apporta ferro e zinco, ma è molto ricca di grassi. La carne di piccione e della pernice, invece, sono carni più sane. Questa tipologia di carne è un’ottima fonte di ferro, all’incirca tre volte il contenuto della carne bovina.