Quinoa a colazione

Pubblicato il 7 aprile 2014 | Categoria: Le ricette vegane, Ricette

La quinoa: un’erba amica della salute

Erroneamente si pensa alla quinoa come a un cereale, per via della sua consistenza in chicchi. Nella realtà delle cose la quinoa è una pianta erbacea, appartenente alla stessa famiglia di spinaci e barbabietole. La cucina moderna utilizza moltissimo la quinoa: timballini, insalate, contorni nuovi, dolci.

Quinoa a colazione: un nuovo food concept

La quinoa supera le comuni frontiere di food concept: declinata in ogni modalit√† possibile, un’idea nuova √® quella di mangiarla a colazione. Utilizzare quindi, questo “pseudo-cereale” in un simil muesli, buono, leggero e sfizioso.

Pochi ingredienti e poche semplice mosse per una colazione nuova, invitante, croccante.

Ingredienti:

  • 200 gr di quinoa bianca
  • 200 gr di yogurt
  • 85 gr di uva sultanina
  • 2 mele grattugiate
  • 500 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di miele
  • cannella qb
  • frutti di bosco freschi (facoltativo)
  • 2 cucchiai di pistacchi (facoltativo)

Preparazione:

  1. Lavare e scolare la quinoa; tuffarla in una pentola d’acqua
  2. Portare ad ebollizione a fuoco medio-alto
  3. Abbassare la fiamma e lasciar cuocere per circa 10 minuti.
  4. Aggiungere la cannella, l’uvetta e lasciar cuocere altri 5 minuti.
  5. Lasciar raffreddare il tutto
  6. Mescolare con cura lo yogurt, le mele ed il miele alla quinoa fredda
  7. Servire in tazze ed aggiungere (qualora si voglia) i pistacchi, lo yogurt, i frutti di bosco o il miele

Vivi sano con la quinoa

La quinoa, oltre ad avere qualità organolettiche strepitose, fa davvero bene al nostro organismo. Ricchissima di sali minerali quali magnesio, potassio, fosforo, calcio e vitamine del gruppo B. Inoltre può essere assunta anche da chi è affetto da celiachia, essendo totalmente priva di glutine.

La presenza di vitamina B2 diminuisce la comparsa di emicranie e mal di testa ricorrenti.

Le saponine, presenti sulla parte esterna della quinoa (che deve essere ben lavata prima di essere ingerita) aiutano il processo di guarigione della pelle.

Oltre alla già citata vitamina B, la quinoa contiene vitamina C e vitamina E.

Inoltre è indicata nelle diete ipocaloriche, apportando solo 372 calorie ogni 100 grammi.

Inoltre la quinoa √® indicata nel regime alimentare dei diabetici e di coloro che soffrono di fegato grasso. Come afferma la Dr.ssa Rita Meloniin questi tipi di diete vanno eliminati tutti i tipi di cereali e sostituiti con la quinoa“.